Apnee del Sonno e Russamento Sonnoclinic

Gli effetti benefici del Sonno contro la depressione

Il sonno è un momento fondamentale per il ristoro del nostro organismo, non c’è da stupirsi quindi se in tutte le situazioni in cui vi è mancanza o alterazione del sonno si verifichino conseguenze da tanti punti di vista. Il sonno è un elemento vitale per la salute generale e il benessere.

Il bisogno di sonno varia a seconda dell’età, dello stile di vita, dei periodi dell’anno e delle condizioni di salute di ognuno. Si stima che un adulto dovrebbe dormire intorno 7-9 ore al giorno.

Ma non solo la durata, anche la qualità del sonno è fattore essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo.  Le patologie che alterano questa funzione biologica, come l’insonnia, le apnee ostruttive del sonno, la sindrome delle gambe senza riposo, il bruxismo possono ridurre, alterare o destrutturare il sonno con conseguenze a livello cognitivo e di rendimento durante il giorno. Il cattivo riposo e l’eccessiva sonnolenza diurna possono essere causa anche di depressione attraverso diversi meccanismi. In particolare, le apnee notturne interrompono il sonno molte volte durante la notte, causando risvegli brevi e frequenti, spesso anche inconsapevoli. Questo compromette la qualità del sonno, riducendo la quantità di sonno profondo e REM, che sono importanti per il benessere emotivo. Una cattiva qualità del sonno può contribuire ai sintomi depressivi.

Le persone con apnee notturne, inoltre, spesso sperimentano ansia e stress dovuti alle difficoltà respiratorie e ai risvegli notturni. Questo stress cronico può aumentare il rischio di sviluppare la depressione.

Anche l’abbassamento dei livelli di ossigeno nel sangue ripetuto durante la notte può influenzare negativamente il cervello e il sistema nervoso, contribuendo o peggiorando i sintomi depressivi.

A tutto ciò si aggiunge la eccessiva sonnolenza durante il giorno (fai il test per scoprirlo) che può portare a una diminuzione della motivazione, dell’energia e del coinvolgimento nelle attività quotidiane.

Infine, le apnee notturne possono influenzare i livelli di neurotrasmettitori nel cervello, come la serotonina, che sono coinvolti nei disturbi dell’umore.

Quindi, considerando le conseguenze che un cattivo riposo notturno possono avere non solo sull’organismo ma anche sull’umore dell’individuo, diventa importante intercettare il disturbo prima che esso provochi conseguenze depressive. Infatti, è stato dimostrato che ripristinare un corretto riposo notturno, con terapia mediche o chirurgiche mirate, ha effetti benefici sulla mente e sul corpo, riducendo il rischio di depressione.